Bentornato sul nostro blog!

Oggi ritorniamo a parlare del materiale che più utilizziamo per i nostri infissi, ovvero il legno.

Abbiamo già avuto modo in passato di affrontare delle tematiche simili e, se sei interessato, ti lasciamo alcuni articoli che potrebbero interessarti (cliccaci sopra per leggerli):

 

L’argomento di oggi è leggermente più tecnico e proveremo a spiegarti, nella maniera più semplice e accurata possibile, quali sono le proprietà del legno più importanti da conoscere prima di sceglierne la tipologia.

Iniziamo con il dirti che saranno tre le proprietà del legno che andremo ad analizzare:

Proprietà Fisiche: che riguardano elementi come resistenza, densità, durezza e rigidezza.
Proprietà Meccaniche: che riguardano la lavorabilità del legno.
Proprietà Tecnologiche: che riguardano la lavorazione del materiale.

Proprietà fisiche

Per resistenza del legno si intende la capacità di contrastare la forza esercitata dalle sollecitazioni esterne sia di natura meccanica, che di natura atmosferica.

La densità è il rapporto massa/volume di ogni specie di legno. Molte volte questo parametro è espresso anche come compattezza. Questa caratteristica è importante per la scelta del materiale quando quest’ultimo deve essere sottoposto a grandi carichi strutturali. Conoscere la densità vi aiuterà proprio in questo tipo di scelta (sbagliare potrebbe comportare gravi danni).

La durezza, nel caso di un materiale come il legno, indica la capacità di essere lavorato. Esistendo al mondo vari tipi di legno, non c’è un parametro standard, ma sono molti i tipi di legno facili da lavorare.

La rigidezza è la capacità del legno di essere curvato.

Peso specifico:il rapporto tra la massa del legno espresso in kg ed il suo volume espresso in dmc. Il peso specifico dipende dall’umidità e dal tipo di legno, pertanto varia da un minimo di 0,44 kg/dmc dell’abete fino ad un massimo di 1,2 kg/dmc dell’ebano.

Proprietà Meccaniche

Come detto in precedenza, esistono vari tipi di legno con diverse caratteristiche. Ma in generale ecco alcuni elementi da poter prendere in considerazione per capire quali sono le proprietà meccanico del legno più importanti.

Tessitura e Fibratura: la tessitura riguarda la distribuzione degli elementi cellulari del legno mentre la fibratura è la direzione in cui vanno le fibre. Può essere dritta, inclinata, intrecciata, ondulata o regolare.

Un altro elemento importante riguarda la lavorabilità del legno, ovvero la capacità di questo materiale di lasciarsi lavorare tramite utensili manuali ed elettrici.

È bene ricordare che a seconda del tipo di legno, queste caratteristiche differiscono.

Proprietà Tecnologiche

Le proprietà tecnologiche del legno riguardano la fendibilità, l’attitudine al taglio e la flessibilità.

La fendibilità consiste nell’attitudine allo spacco nel senso delle fibre.

La rottura per spacco si ottiene con un cuneo battuto con una forza P (diretta parallelamente alle fibre) la quale si scompone in due forze che provocano il distacco delle fibre stesse e la conseguente rottura nella sezione sottostante al cuneo stesso. (fonte)

La flessibilità indica il grado di facilità con cui un pezzo di legno, una volta sottoposto a curvatura, mantiene a lungo tale forma soprattutto dopo aver cessato di esercitare la pressione atto a curvarlo. (fonte)