Il 13 maggio 2020 è arrivato il nuovo decreto rilancio 2020 contenente un Superbonus per il settore dell’edilizia con detrazioni fiscali che arrivano fino al 110%.

Una vera rivoluzione per il settore edilizio dato che, per la prima volta, potranno essere effettuati una serie di lavori che potranno essere completamente rimborsati nel giro di appena 5 anni.

Il sottosegretario alla presidenza, Riccardo Fraccaroi ha così dichiarato:

Il superbonus al 110% permetterà di realizzare i lavori di miglioramento della classe energetica e di messa in sicurezza delle abitazioni a costo zero per i cittadini. I cittadini che effettuano questi lavori otterranno una detrazione fiscale pari al 110% della somma spesa o lo sconto totale in fattura cedendo il credito di imposta all’azienda che ha effettuato i lavori. Le imprese a loro volta potranno cedere illimitatamente il credito a fornitori e anche istituti bancari ottenendo immediata liquidità.

Come funziona Ecobonus 110%?

Prima di parlare nello specifico dell’ecobonus 110% sugli infissi, scopriamo come funziona in generale e quando inizierà.

Questo bonus sarà applicabile a tutte le spese sostenute dal 1 luglio 2020, al 31 dicembre 2021, usufruendo di un bonus fiscale in 5 rate, con la possibilità di cedere il credito maturato direttamente alle banche o di chiedere lo sconto in fattura direttamente all’impresa che realizza il lavoro.

Come funziona Ecobonus 110% sugli Infissi?

Al momento in cui viene scritto questo articolo, rientrano nei beneficiari del bonus soltanto gli interventi di grande entità e non di piccola ristrutturazione.

Il rifacimento di finestre e infissi (così come gli interventi di coibentazione, pompe di calore, etc), avranno detrazioni tra il 50 e il 65% del totale, con le stesse modalità elencate in precedenza.

Tuttavia, in questo momento le associazioni di settore, hanno inviato una lettera alla presidenza del consiglio per ottenere le stesse detrazioni anche sugli infissi.

Provvederemo ad aggiornare questo articolo in caso di novità.