Nel nostro primo articolo sul nuovo blog di ErreWood, vi abbiamo illustrato i vantaggi di acquistare un infisso in legno. In questo nuovo focus, vi mostreremo le differenze tra Legno Massello e Legno Lamellare, i due principali tipi di legno che vengono utilizzati per le nostre lavorazioni.

Vedremo quali sono i pregi di questi due tipi di materiale che, in ogni loro lavorazione, rendono la casa o l’ambiente arredato, molto calda e accogliente.

Legno Massello

Il legno Massello è anche conosciuto come legno massiccio, ed è una porzione ricavata dall’interno del tronco dell’albero. Principalmente si utilizza per realizzare prodotti di lunga durata, avendo come caratteristica principale, una grandissima resistenza nel tempo.

Il legno Massello è di qualità molto elevata e, quasi nella totalità dei casi, su questo tipo di materiale non viene utilizzato nessun trattamento chimico: il legno Massello, infatti, viene soltanto sottoposto a stagionatura, che può essere sia naturale, che artificiale, tramite l’utilizzo di un essiccatore.

Le dimensioni delle tavole ricavate, dipendono solo da quanto è grande il tronco in partenza e vengono poi adattate per il tipo di lavorazione che si andrà a fare.

Il contenuto di Umidità di questo tipo di legno è del 18% + / -2%, con possibili fessure dovute all’essiccazione.

Come detto, il maggior pregio è quello della resistenza, ma allo stesso tempo, questo tipo di materiale, è anche molto elastico. Un altro vantaggio è quello di essere un grande isolante e a livello estetico, risulta avere dei cambi cromatici molto affascinanti, dall’effetto molto naturale.

legno massello

 

Legno Lamellare

Ci sono, come detto, delle differenze tra legno Massello e legno Lamellare.

Il legno lamellare è un materiale composito, cioè composto da più strati di legno della stessa essenza (e non da una porzione di tronco come per il legno massello) Risulta essere molto solido e resistente e viene prodotto incollando tavole di legno, già classificate per un uso strutturale.

Dopo questo procedimento, non perde i pregi di un “legno naturale”, ma allo stesso tempo diventa un prodotto del tutto nuovo, che solitamente viene realizzato su scala industriale con un sistema di incollaggio a pressione.

Le fasi della produzione sono le seguenti:

  • Riduzione del tronco in lamelle (generalmente di diversi tagli in mm).
  • Ricomposizione delle lamelle tramite l’incollaggio a caldo e sotto pressione.

Le strutture in legno lamellare hanno una buona resistenza al fuoco (quasi pari a quelle in acciaio o calcestruzzo armato).legno lamellare

 

Quale legno scegliere?

Vi abbiamo illustrato le differenze tra legno Massello e legno Lamellare, ma quello che possiamo dirvi e che la scelta dipende dal tipo di lavorazione di cui avete bisogno.

Per scoprire tutti i legni artificiali, clicca qui per il nostro articolo dedicato!

Per tutti gli eventuali chiarimenti, potete contattarci qui per una consulenza o un preventivo.